Mezzelfi Leggendari di Extremelot
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Mezzelfi Leggendari di Extremelot

Forum esterno del Clan dei Mezzelfi Leggendari, ove questi si riuniranno per discutere, organizzarsi e conoscersi.
 
IndiceUltime immaginiCercaRegistratiAccedi

 

 STATUTO DEL CLAN

Andare in basso 
2 partecipanti
AutoreMessaggio
Valagar
Admin
Valagar


Numero di messaggi : 233
Data d'iscrizione : 11.03.08

STATUTO DEL CLAN Empty
MessaggioTitolo: STATUTO DEL CLAN   STATUTO DEL CLAN Icon_minitimeMar Mar 11, 2008 9:45 pm

STATUTO

1 – DESCRIZIONE SOCIO-POLITICA DEL CLAN

La leggenda narra che il forte Re Elladan guidasse il suo popolo con incredibile audacia ed insegnasse ai suoi eredi a saper fronteggiare creature di incredibile forza e astuzia senza temerne mai il confronto. La loro indole nomade era dovuta ai continui scontri che all’ordine del giorno erano indetti per difendersi dalle forze ostili degli orchi, dalla ferocia dei lupi e dalle soventi questioni che animavano i dialoghi con gli altri popoli che incontravano lungo l’errante cammino. Infatti, mai accadde che Re Elladan ed i suoi si ponessero al di sotto delle altre genti, sia che esse appartenessero alla loro stessa razza mezzelda, sia che esse appartenessero a razze differenti, sfidandole e affermandosi vincitori anche con l’ingegno. Un vecchio tomo narra che un giorno la terra tremò oltre la vallata dei Monti delle Nebbie ed i mezzelfi di Re Elladan raggiunsero Lot, ove appresero dell’esistenza delle forze di Honorius, forze più pericolose di quante mai ne avessero affrontato. Da quel momento in poi la cerchia dei mezzelfi trovò stabilità nel loro vagare poiché quel luogo era il posto ove la selezione naturale della specie sarebbe continuata, offrendo la gloria ai più forti, audaci o astuti, e l’estinzione a coloro che non riuscivano ad affermarsi. Alleanze furono patteggiate con le forze di Lot, sia negative che positive indistintamente, poiché l’unica cosa che importava era il proprio tornaconto ed un mezzo in più per estendere il predominio sui mezzosangue meno “puri”. Ora come allora il Capo dei Mezzelfi istruisce e guida il suo popolo e proprio come allora i Mezzelfi Leggendari si distinguono per le loro capacità mostrandosi comunque tutti neutrali sebbene i loro scopi ed il loro atteggiamento fiero e sprezzante li conduca spesso all’essere caotici.

2 – SCOPO E COMPORTAMENTO DEL CLAN

Il clan dei Mezzelfi Leggendari è retto da antiche tradizioni che si tramandano nei secoli e nelle generazioni. Tutti i mezzelfi che fanno parte di questa cerchia sono uniti da una grande forza e dalla volontà di fare rivalere la propria razza come quella più forte poiché nata dai più disparati incroci dei quali cercano di rafforzare e metterne in luce solo gli aspetti migliori. Coloro che fanno parte di questo clan debbono avere un grande orgoglio per la propria razza che non considerano comunque mai totalmente uguale a quella degli altri mezzelfi per via dei differenti incroci di sangue che scorre nelle loro vene, altresì infatti portano tacito rispetto per le altre razze che li hanno generati. Il Mezzelfo Leggendario ha grande rispetto per la gerarchia e per la forza altrui, pertanto tratterà da pari chi riterrà al pari della propria forza, astuzia o fermezza d’animo. Non degnerà della propria attenzione di rimando chi riterrà troppo debole ed indolente, mettendosi in competizione solo ed esclusivamente con chi gli darà l’impressione di poterlo far perdere. L’unione dei Mezzelfi Leggendari è da ricercare dunque nei principi comuni all’apice dei quali v’è il raggiungimento utopistico della perfezione.

3 – CARATTERISTICHE FISICHE PREDOMINANTI NEL CLAN

Le caratteristiche fisiche sono importantissime per il clan dei Mezzelfi Leggendari. Generalmente vi sono delle caratteristiche di base che sono tali a prescindere dal ramo del clan che il mezzelfo intraprenderà per capacità proprie. Queste sono distinte per maschi e femmine e non possono esser messe da parte salvo parola diretta del capoclan o decisione del consiglio in merito alle altre elevate qualità. Tali variazioni al codice rimarranno comunque mere eccezioni.

Per i maschi:

- Altezza minima: 170 cannelle
- Peso minimo: 60 rubbi
- Muscolatura: Abbastanza evidente, o quanto meno ben allenabile
- Forma del viso armoniosa. Colore dei capelli ed occhi irrilevante

Per le femmine:

- Altezza minima: 160 cannelle
- Peso minimo: 45 rubbi
- Fisico snello ma tonico, adatto alla procreazione
- Forma del viso armoniosa. Colore dei capelli ed occhi irrilevante

Fatto salvo quanto detto sopra, i membri del Clan corrispondono in tutto e per tutto all’Anatomia Ufficiale redatta dall’Accademia delle Razze di Lot.

4 - GERARCHIA

La gerarchia dei Mezzelfi Leggendari è molto rigida e stretta. Un solo organismo è coordinante del clan ed è il Supremo Consiglio. A capo di questo vi è comunque il capoclan.

4.1 Supremo Consiglio: E’ quello di cui fanno parte i membri più importanti del clan, gli unici di cui l’Erede si fida e a cui da compiti importanti di rappresentanza. In assenza dell’Erede di Elladan, per discutere e risolvere cause urgenti, gli altri membri del consiglio possono riunirsi su ordine della Seconda forza leggendaria nel Consiglio dei Grandi.
Fanno parte del Consiglio:
1 – Erede di Elladan (capoclan)
2 – Seconda Forza leggendaria (vicecapoclan)
3 – Consigliere della guerra
4 – Consigliere degli esperti
5 – Consigliere dello spirito

4.1.1

1 - Erede di Elladan: E’ il capoclan, colui che riunisce il Supremo Consiglio, rappresenta il clan avanti a tutto e tutti. E’ lui che prende le decisioni ultime ed è lui che ammette i più meritevoli mezzelfi selezionati o che fanno domanda di ingresso al suo clan. A lui spetta l’ultima parola sui ruoli da attribuire ai mezzelfi sottoposti in base alle loro singole doti ed è lui solo che può nominare e revocare gli elementi facenti parte del Supremo Consiglio. In sua assenza è la Seconda forza a prendere il comando e a gestire i consiglieri che indirizzeranno e controlleranno i rami del clan.

2 – Seconda forza leggendaria: E’ il vicecapoclan, colui che sostituisce con pari forza decisionale il capoclan quando questo non c’è. Seleziona lui i consiglieri da proporre all’Erede di Elladan, lasciandoli poi all’insindacabile giudizio di quest’ultimo. Ha tutto il diritto di comando (senza autorizzazione del capoclan) su coloro che stanno al di sotto di lui in scala gerarchica. E’ selezionato direttamente dal capoclan.

3 – Consiglieri: I consiglieri si occupano di gestire i vari rami dall’alto. Scelti direttamente dal capoclan su consiglio del vice, sono mezzelfi fidati e valorosi che hanno dimostrato il loro orgoglio di razza e si sanno fare rispettare. Tra di loro non hanno differenze in gerarchia. Sono temuti e rispettati dai sottoposti, perché a loro spetta il compito di informare l’Erede e la Seconda forza su come procede la vita dei mezzelfi della cerchia. Altro loro compito è quello di decidere chi può aspirare alla leggenda così come fa il capoclan ed il vice. Possono esistere solo tre Consiglieri, uno per ogni indirizzo delle virtù che stanno alla base del clan: forza (guerra); dottrina (esperienza); animo (spirito).

4.2 – Esercito leggendario: E’ il ramo prettamente militare del clan, gestito da un Campione al cui capo vi è direttamente il Consigliere della guerra. All’interno di questo ramo vengono indirizzati i Figli di Elladan ritenuti più idonei per la loro prestanza fisica, resistenza e propensione alla guerra.

Fanno parte del ramo:
1 – Campione della guerra
2 – Guerriero di Elladan

4.2.1.

1 – Campione della guerra: è colui che, indicato dal Consigliere e scelto dal capoclan gestisce il ramo guerriero della cerchia dei Mezzelfi Leggendari. Sotto di lui tutti i guerrieri possono essere ritenuti alla pari come grado gerarchico seppure egli sia libero di affidargli compiti diversi durante un periodo di guerra o semplicemente durante il periodo di organizzazione. E’ un valoroso mezzelfo guerriero, contraddistinto tra gli altri per l’abilità in guerra e la forza, proprio per questo motivo potrebbero essere nominati più di un Campione della guerra, ma il loro numero data la selettività dei Mezzelfi Leggendari sarà comunque assai inferiore rispetto al numero dei Guerrieri di Elladan.

2 – Guerriero di Elladan: scelto tra i Figli di Elladan per le sue caratteristiche fisiche e le prestanti capacità belliche. Viene selezionato dal Campione della guerra, sotto approvazione del rispettivo Consigliere, il quale è obbligato a comunicarlo al capoclan, anche a scelta avvenuta e carica assegnata.

4.3 – Congrega degli esperti: Cerchia della quale fanno parte i mezzelfi più intuitivi che si sono distinti per la loro capacità di analisi, ragione ed apprendimento. Robusti fisicamente ma soprattutto arguti, ingegnosi e con grande capacità di adattamento, sono i Figli di Elladan più preposti all'assimilazione metodica di tutti quei concetti ed insegnamenti maggiormente utili nella vita. Essi formano una sorta di scuola e sono i principali responsabili all’istruzione di tutti i mezzelfi che muovono i primi passi all’interno del clan.

Fanno parte del ramo:
1 – Voce esperta
1 – Allievo ai precetti di Elladan

4.3.1

1 – Voce esperta: è colui che, indicato dal Consigliere e scelto dal capoclan gestisce il ramo della scuola sui metodi e le dottrine da apprendere ed impartire. Sotto di lui tutti i mezzelfi possono essere ritenuti alla pari come grado gerarchico seppure egli sia libero di istruirli ed indirizzarli in ambiti diversi a seconda delle necessità vigenti. E’ un mezzelfo astuto quanto dotto, contraddistinto tra gli altri per
la capacità di sopravvivenza, adattamento ed escamotage necessarie per cavarsela nelle più disparate situazioni che la vita può presentare. Per tanto potrebbero essere nominati più di una sola Voce esperta, ma il loro numero a causa della selettività dei Mezzelfi Leggendari sarà comunque inferiore rispetto al numero degli Allievi ai precetti di Elladan. (Tale carica è preposta all’insegnamento del gdr ai nuovi ingressi al clan - non ancora concordata con l’ausilio dell’accademia dei Ruoli).

2 – Allievo ai precetti di Elladan: scelto tra i figli di Elladan per la sua predisposizione intellettiva ed il suo spirito risoluto, attento e sveglio. Viene selezionato dalla Voce Esperta sotto approvazione del corrispondente Consigliere il quale è obbligato a comunicarlo al capoclan, anche a scelta avvenuta e carica assegnata.

4.4. Forgia dello spirito: E’ la casta più meditativa del clan. Nato per volere di Re Elladan è il ramo che si occupa di fortificarsi interiormente esaltando spiritualità dell’individuo a prescindere dalle proprie credenze. Sotto sforzi prettamente differenti dal reparto militare, la Forgia dello spirito allena principalmente questa parte di sé trovando la forza interiore prima che quella esteriore. Per le loro qualità meditative e di controllo, i mezzelfi che ne fanno parte mostrano sovente particolare abilità nella cura dei medicamenti, così delle fasciature su ferite superficiali, slogature o simili. Proprio per tale motivo sovente anche loro si ritrovano a supportare l’Esercito leggendario durante atti di belligeranza o durante colloqui puramente organizzativi e diplomatici, ove una parola riflessiva, calma e saccente può essere utile più di ogni altra cosa. Ma non tutti gli appartenenti alla Forgia assolvono a questi compiti poiché di questa cerchia ne potrebbero far parte anche mezzelfi esternamente dediti a vere forme di magia e misticismo, che quindi trovano in tale cerchia, un antro forte e sicuro per alimentare le proprie virtù ed approfondire le loro conoscenze. Solitamente paiono più introspettivi degli altri mezzelfi e al massimo si distinguono per l’aria serafica e l’autocontrollo totale del proprio ego di cui tuttavia vanno fieri.

Fanno parte del ramo:
1 – Sommo spiritualista
2 – Accolito dello spirito

4.4.1

1 – Sommo spiritualista: è colui che gestisce il ramo dei mezzelfi meditativi, indicato direttamente dal Consigliere dello Spirito, e scelto dal capoclan è colui che si è più contraddistinto in abilità mentali di autocontrollo, in caparbietà e grandezza d’animo. A lui spetta l’esercizio dei riti previsti dal clan e viene spesso interrogato per dispensare buoni consigli. Le qualità annoverate potrebbero tuttavia riscontrarsi in più di un mezzelfo, per tale motivo potrebbero essere nominati più di un solo Sommo spiritualista, ma il loro numero per la serrata selettività dei Mezzelfi Leggendari sarà comunque assai inferiore rispetto al numero degli Accoliti dello spirito.

2 – Accolito dello spirito: viene selezionato tra i Figli di Elladan per l’autocontrollo, la resistenza e le capacità meditative. Talvolta tali qualità coinvolgono e favoriscono atti manuali che guidati dal controllo e dalla pazienza risultano essere impareggiabili. Viene scelto dall’Iniziato degli spiriti, sotto approvazione del suo diretto Consigliere il quale è obbligato a comunicarlo al capoclan, anche a scelta avvenuta e carica assegnata.

4.5. Altre Cariche

Figlio di Elladan: E’ colui che è stato ritenuto degno di intraprendere la via dei Mezzelfi Leggendari, aspirando ad uno dei tre rami, secondo le proprie capacità e su consiglio dei più saggi.

Aspirante alla leggenda: Il novizio del clan. E’ colui che viene ritenuto possibilmente idoneo per far parte dei Figli di Elladan. Viene messo alla prova continuamente finché non sarà ritenuto esattamente idoneo. Questo ruolo viene affidato anche ai figli dei Mezzelfi Leggendari. All’età di 63 anni circa (7 umani) i piccoli mezzelfi verranno iniziati alla cerchia. Verrà insegnato loro dai genitori su cosa si basa la loro cerchia e quali sono gli scopi del clan. Se ritenuti degni poi verranno ammessi come figli di Elladan, altrimenti respinti e cacciati. I Mezzelfi nati da incroci con razze differenti o con mezzelfi di altri clan saranno automaticamente abbandonati al loro destino salvo parola contraria del capoclan.

5- MECCANISMI DECISIONALI

Il clan dei Mezzelfi Leggendari è basato su una rigida e semplice gerarchia alla cui vetta sta il capoclan. E’ ritenuta al pari di una monarchia e ad egli spetta ogni decisione ultima. I Consiglieri hanno possibilità di scelta solo sull’instradamento dei Figli di Elladan, ma questa possibilità è comunque decisa dall’Erede di Elladan, rispettato al pari del primo Re.
In ogni caso il capoclan e di conseguenza i suoi sottoposti, in qualità di rappresentante dell’ intero Clan, riconosce l’autorità assoluta delle leggi Lottiane e in nessun modo vi andrà contro o interferirà con la loro esplicazione, applicazione e svolgimento nei confronti di tutti i membri del Clan stesso.


Ultima modifica di Valagar il Mer Mag 13, 2009 2:12 pm - modificato 6 volte.
Torna in alto Andare in basso
https://mezzelfileggendari.forumattivo.com
Valagar
Admin
Valagar


Numero di messaggi : 233
Data d'iscrizione : 11.03.08

STATUTO DEL CLAN Empty
MessaggioTitolo: CONTINUAZIONE DELLO STATUTO   STATUTO DEL CLAN Icon_minitimeMar Mar 11, 2008 9:46 pm

6 – REQUISITI DI AMMISSIONE

- Massimale mente e forza (85/85 – 15/15)
- Araldica da cittadino in su
- Ottima conoscenza dell’anatomia mezzelfica
- Aspirazioni inerenti allo scopo del clan
- Caratteristiche fisiche basilari (*):
Uomini: Altezza 170 cannelle minimo, peso minimo 60 rubbi. Struttura robusta.
Femmine: Altezza 160 cannelle minimo, peso minimo 45 rubbi. Struttura forte.
- Allineamento Neutrale.

(*) I bambini mezzelfi nati da unioni fra elementi del clan verranno automaticamente accolti come aspiranti alla leggenda malgrado potrebbero venir meno alle caratteristiche fisiche basilari. Diversamente i piccoli mezzelfi derivanti da differenti unioni verranno accolti solo se mostreranno bei lineamenti, buona capacità di apprendimento o buona robustezza fisica esclusivamente su parola del capoclan.

7 – CAPOCLAN: Valagar (non ha conseguito il diploma per capoclan dell’Acca. delle Razze)

L’Erede di Elladan segue una discendenza di sangue, seppur lontana, di cui fa vanto e per la quale viene affermata la sua inamovibilità. Esistono tuttavia dei casi in cui esso può essere rimosso e sostituito dalla Seconda Forza leggendaria che rappresenta il primo candidato al comando del clan per via delle tradizioni e l’esperienza che è riuscito a maturare in veste della sua carica. Il primo caso è costituito dall’abbandono volontario del Patriarca del suo ruolo. Sarà premura di quest’ultimo riunire il Supremo Consiglio e tutti i mezzelfi del clan che vogliano partecipare per ufficializzare la nuova nomina. Il secondo caso avviene per favore contrario di tutti i membri del Consiglio dei Grandi nei confronti del Capoclan, ritenendolo inadeguato o dannoso ai fini dell’unità del clan stesso e del suo funzionamento. Quando ciò si verifica, è il Consiglio a rendere nota la scomunica del precedente Erede di Elladan eleggendo al suo posto o la Seconda Forza o uno dei Consiglieri favorito a maggioranza di voti dal Consiglio dei Grandi stesso.
Il clan accetta il procedimento di Commissariamento, attraverso cui l’Accademia può, nelle sue proprie estensioni, valutare la rimozione di un CapoClan e richiederne sostituzione.
A decorrere dall’ attivazione di codesta procedura da parte dell`Accademia delle Razze é obbligatorio che un aspirante CapoClan abbia conseguito l`apposito "diploma" dall`Accademia delle Razze.

8 – PUNIZIONI ED ESPULSIONI

Ogni mezzelfo facente parte del clan dei Mezzelfi Leggendari deve innanzi tutto riconoscere l’autorità del capoclan. Per questo motivo è tenuto ad indicare il Nome del Patriarca nella propria scheda dal momento in cui viene ammesso. Se non lo farà verrà richiamato, e se non risponderà verrà ritenuto non idoneo ed espulso.
Un membro qualunque del clan può essere richiamato dalla Seconda forza leggendaria e dai Consiglieri ad esclusione del capoclan. Spetta al capoclan la decisione di punire o espellere un qualsiasi membro che sia stato già richiamato o meno.
I reati punibili all’interno del clan sono:
- Mancato rispetto della Gerarchia
- Tradimento
- Omicidio di un confratello
- Furto ad un confratello
In ogni caso le leggi del clan hanno valore unicamente all’interno del clan stesso.
E’ chiaro che, qualora un membro dovesse essere perseguito o perseguibile per ragioni esterne al Clan, il Clan si sottopone interamente al giudizio delle Autorità del Granducato.

9 – VARIE

9.1 Saluto

Il saluto del clan è An I Aglar che significa “Per la Gloria” , insegnato anticamente dall’antico Elladan l’Immortale nella lingua elfica del Padre. Sta ad indicare il carattere combattivo dei Mezzelfi del destino ed il loro scopo nella vita. E’ ritenuto obbligatorio utilizzare il saluto quando si incontra un membro del proprio clan e soprattutto davanti al capoclan, in occasioni ufficiali come incontri con altri clan o gilde. E’ possibile non utilizzare il saluto di clan in altre situazioni che non concernono con il clan stesso.

9.2 Sulle cariche del Clan

Qualsiasi titolo nobiliare, onorifico o di mestiere attribuito alle gerarchie del Clan e’ valido solo all’interno del Clan stesso e in nessuna circostanza lo si deve intendere riconosciuto dal Granducato di Lot.

9.3 Tomo dei Riti

I) Investitura all’Erede: Il proclama del nuovo capoclan avviene per rituale non programmato che vede la presenza del Supremo Consiglio e degli altri mezzelfi. Malgrado non vi sia nulla di scritto la tradizione vuole che nella prima parte del rito si tenga un discorso per il lutto morale della perdita del vecchio Erede di Elladan e che nella seconda parte si festeggi l’investitura del nuovo capoclan.

II) Battesimo del ghiaccio e del fuoco: Quando un Aspirante alla leggenda raggiunge la maturità di 100 anni, verrà sottoposto alla prova fisica detta anche del fuoco ed alla prova d’astuzia detta anche del ghiaccio. Superate tali prove nel rituale avverrà la nomina a Figlio di Elladan, che segnerà l’inizio dell’età adulta entro il clan.

9.3 Proprietà del clan

Ogni manufatto eventualmente creato dai membri del Clan per essere utilizzato/riconosciuto dovrà essere Certificato dalla Masseria del Granducato, ovvero dalle Botteghe ufficializzate, quindi creato in osservanza delle regole imposte dal Governo di Lot, nella specifica emanazione del Pratico di Governo.

9.4 Il Patriarca

La società dei Mezzelfi Leggendari è di tipo Patriarcale. Sono quasi sempre i maschi ad avere posti di comando e solo le femmine migliori riescono ad accaparrarsi questi uomini. Secondo i vecchi scritti, lo scopo delle mezzelfe sarebbe quello di procurare una forte prole per il clan, ma da sempre queste non si sono mai arrese alla voglia di riscatto del proprio sesso, mostrandolo si tanto prezioso e femminile quanto forte ed indispensabile, tanto che non di rado anche le donne hanno occupato i posti più alti della gerarchia. I figli di Elladan sono convinti che solo le femmine del loro clan siano capaci di far nascere degni mezzelfi e pertanto i maschi non cercheranno prole da femmine che non corrispondono alle caratteristiche basilari dei Mezzelfi Leggendari. Qualora vi fossero nasciuturi derivanti da unioni diverse fra quelle riconosciute entro i confini del clan, nessuno oserà domandare l’ingresso di essi nella cerchia dei Mezzelfi Leggendari.

9.5. Dimissioni

Ogni componente del clan è libero di dare le dimissioni, cancellando il nome del capoclan dalla scheda con almeno 3-4 giorni di anticipo.
Torna in alto Andare in basso
https://mezzelfileggendari.forumattivo.com
Moon's Scythe

Moon's Scythe


Numero di messaggi : 461
Età : 33
Data d'iscrizione : 17.03.08

STATUTO DEL CLAN Empty
MessaggioTitolo: Re: STATUTO DEL CLAN   STATUTO DEL CLAN Icon_minitimeGio Nov 26, 2009 3:55 am

NUOVO STATUTO DEL CLAN


Articolo 1

La leggenda narra che il forte Re Elladan guidasse il suo popolo con incredibile arguzia e particolare sesto senso. Egli poteva vedere le cose con il loro vero aspetto, ma questo gli procurò la fama di folle. Quando raggiunse le zone limitrofe al granducato di Lot, si sedette al centro di un cerchio di pietre, nel quale sognò e meditò. In sogno, la sua mente potente raggiunse quelle di altri mezzelfi, che acquisirono un naturale istinto per congiungersi e raggrupparsi, formando un popolo coeso e dotato di molteplici capacità, attitudini e abitudini, tra cui l'indole nomade, dovuta al loro continuo desidero di crescita e di scoperta, che li portava a ricercare la massima conoscenza ovunque andassero. Come lo stesso Elladan, essi avevano un approccio alla vita che per molti poteva risultare strano o strabiliante, eppure essi non si ritrassero mai di fronte ai loro destini, che li portarono ad avere una estrema sensibilità nelle arti ed estro creativo nelle scoperte e nelle innovazioni, oltre ad una furia cieca e indomita in battaglia. La loro sete di conoscenza, inoltre, era tale che essi ricercavano le imprese non necessariamente più ardite, ma anche quelle più improbabili, tentando di migliorare se stessi in ogni campo. Le alleanze non furono disdegnate, in quanto ritenute necessarie a conoscere altri popoli e apprendere da loro tutto il possibile. Questa loro natura apparentemente bizzara ha contribuito a formare la loro diplomazia, incentrata sulla capacità di comprendere il diverso. Da allora, e come allora, i mezzelfi Leggendari si sono sempre mostrati eclettici ed imprevedibili, rispettando la loro natura neutrale, rivelando qualora una certa vena caotica, che li contraddistingue negli approcci del tutto personali e spesso eccentrici.


Articolo 2

Il clan dei Mezzelfi Leggendari è retto da una forte coesione tra i suoi membri dovuta al loro atteggiamento unito e solidale verso chi, in qualche modo, dimostra di spiccare oltre la massa, quindi è paradossalmente un clan unito proprio dall'estrema diversità, dalla capacità di integrarsi nonostante le bizzarrie di ciascuno. Tutto ciò ha forgiato la loro volontà di mantenersi uniti e compatti, allo scopo di beneficiare gli uni delle conoscenze degli altri. Tutti dotati di un grande orgoglio nei confronti della propria unicità, non danno particolare importanza alle razze da cui sono stati generati, ritenendosi "completi" e a loro agio come razza a sè stante. Il Mezzelfo Leggendario porta un grande rispetto per la gerarchia e cercherà di espandere le proprie amicizie e alleanze, cercando di comprendere persone dotate delle più disparate peculiarità. Ciascuno di essi poi è dotato di una particolare "caratteristica mentale" che li porta ad avere strani atteggiamenti. Per uno può essere, ad esempio, un'eccessiva pignoleria, per un altro l'incapacità di giudicare un nemico e scagliarvisi contro anche quando il buonsenso suggerirebbe il contrario, per un altro ancora potrebbe essere un'apparente visione distorta del mondo. Tante e innumerevoli sono le peculiarità dei Mezzelfi Leggendari, ma tutti sono accumunati dalle loro azioni a volte incomprensibili, purchè siano sicuri di trovare stimoli alla loro creatività.


Articolo 3

Le caratteristiche fisiche non sono pregiudicanti, per poter appartenere al clan dei Mezzelfi Leggendari. Generalmente vi sono delle caratteristiche di base, che sono però quelle relative a tutta la razza mezzelfica: in età adulta, altezza che varia, sia per i maschi che per le femmine, dalle 150 alle 190 cannelle, così come la stazza può variare dai 40 ai 200 rubbi. Non sono assolutamente discriminati, ma anzi protetti da tutti i confratelli, gli elementi che accusano mancanze sia fisiche che mentali, incluse le menomazioni e le peculiarità caratteriali, purchè siano bilanciate con altre indubbie qualità. Saranno quindi bene accetti non solo i forti guerrieri, ma anche i mezzelfi mingherlini ma, ad esempio, dalla mente acuta o dalle dita agili.

Fatto salvo quanto detto sopra, i membri del Clan corrispondono in tutto e per tutto all’Anatomia Ufficiale redatta dall’anatomia ufficiale.


Articolo 4 - Gerarchia.

La Gerarchia dei Mezzelfi Leggendari è costituita da un organismo coordinante, ovvero il Supremo Consiglio. A capo di questo vi è il capoclan.

4.1 Supremo Consiglio: E’ quello di cui fanno parte i membri più importanti del clan, coloro del cui parere l’Erede si fida maggiormente e a cui dà importanti compiti di rappresentanza. In assenza dell’Erede di Elladan, per discutere e risolvere cause urgenti, gli altri membri del consiglio possono riunirsi su ordine della Seconda Forza Leggendaria nel Consiglio dei Grandi.
Fanno parte del Consiglio:
1 – Erede di Elladan (capoclan)
2 – Seconda Forza Leggendaria (vicecapoclan)
3 – Consigliere della Guerra
4 – Consigliere degli Esperti
5 – Consigliere dello Spirito


1 - Erede di Elladan: E’ il capoclan, colui che riunisce il Supremo Consiglio, e rappresenta il clan avanti a tutto e tutti. E’ lui che prende le decisioni ultime e che conferma o nega l'ammissione dei mezzelfi che fanno domanda di affiliazione al clan. A lui spetta l’ultima parola sui ruoli da attribuire ai mezzelfi sottoposti che sono stati candidati in base alle loro singole doti e che può nominare e revocare gli elementi facenti parte del Supremo Consiglio.

2 – Seconda Forza Leggendaria: E’ il vicecapoclan, colui che sostituisce con pari forza decisionale il capoclan quando questo non c’è. Seleziona lui i consiglieri da proporre all’Erede di Elladan, lasciandoli poi all’insindacabile giudizio di quest’ultimo. Ha tutti i diritti e doveri (senza autorizzazione del capoclan) su coloro che stanno al di sotto di lui in scala gerarchica, ed è selezionato direttamente dal capoclan.

3 – Consiglieri: I Consiglieri si occupano di gestire i vari rami dall’alto. Scelti direttamente dal capoclan su consiglio del vice, sono mezzelfi fidati e di comprovato valore che hanno dimostrato di meritare grande rispetto. Tra di loro non hanno differenze in gerarchia, e sono rispettati dai sottoposti, di cui sono guida, perché a loro spetta il compito di informare l’Erede e la Seconda Forza su come procede la vita dei mezzelfi della cerchia. Altro loro compito è quello di candidare chi può aspirare alla Leggenda così come fanno il capoclan ed il vice. Possono esistere solo tre Consiglieri, uno per ogni indirizzo delle virtù che stanno alla base del clan: Forza (guerra), Dottrina (esperienza) e Animo (spirito).


4.2 – Esercito leggendario: E’ il ramo prettamente militare del clan, gestito da un Campione il cui superiore è direttamente il Consigliere della Guerra. All’interno di questo ramo vengono indirizzati i Figli di Elladan ritenuti più idonei per la loro prestanza fisica, resistenza e propensione alla guerra.

Fanno parte del ramo:
1 – Campione della Guerra
2 – Guerriero di Elladan


1 – Campione della Guerra: E' colui che, indicato dal Consigliere e scelto dal capoclan, gestisce il ramo guerriero della cerchia dei Mezzelfi Leggendari. Sotto di lui tutti i guerrieri possono essere ritenuti alla pari come grado gerarchico, seppur egli sia libero di affidar loro compiti diversi durante un periodo di guerra o semplicemente durante il periodo di organizzazione. E’ un valoroso mezzelfo guerriero, contraddistintosi tra gli altri per l’abilità in guerra e la forza, ed è proprio per questo motivo che potrebbero essere nominato più Campioni della Guerra, ma il loro numero sarà comunque assai inferiore rispetto al numero dei Guerrieri di Elladan.


2 – Guerriero di Elladan: Scelto tra i Figli di Elladan per le sue caratteristiche fisiche e le prestanti capacità belliche, viene selezionato dal Campione della Guerra, sotto approvazione del rispettivo Consigliere, il quale è obbligato a comunicarlo al capoclan, anche a scelta avvenuta e carica assegnata.


4.3 – Congrega degli Esperti: Cerchia della quale fanno parte i mezzelfi più intuitivi che si sono distinti per la loro capacità di analisi, ragione ed apprendimento. Robusti fisicamente ma soprattutto arguti, ingegnosi e con grande capacità di adattamento, sono i Figli di Elladan più preposti all'assimilazione metodica di tutti quei concetti ed insegnamenti maggiormente utili nella vita. Essi formano una sorta di scuola e sono i principali responsabili all’istruzione di tutti i mezzelfi che muovono i primi passi all’interno del clan.

Fanno parte del ramo:
1 – Voce Esperta
1 – Allievo ai Precetti di Elladan


1 – Voce Esperta: E' colui che, indicato dal Consigliere e scelto dal capoclan, gestisce il ramo della scuola sui metodi e le dottrine da apprendere ed impartire. Sotto di lui tutti i mezzelfi possono essere ritenuti alla pari come grado gerarchico, seppur egli sia libero di istruirli ed indirizzarli in ambiti diversi a seconda delle necessità vigenti. E’ un mezzelfo astuto quanto dotto, contraddistinto tra gli altri per la capacità di sopravvivenza, adattamento ed escamotage necessarie per cavarsela nelle più disparate situazioni che la vita può presentare. Pertanto potrebbero essere nominati più Voci Esperte, ma vista la poliedricità richiesta da tale ruolo, unita ad una notevole competenza all'insegnamento, il loro numero sarà comunque inferiore al numero degli Allievi ai precetti di Elladan.


2 – Allievo ai Precetti di Elladan: Scelto tra i figli di Elladan per la sua predisposizione intellettiva ed il suo spirito risoluto, attento e sveglio, viene selezionato dalla Voce Esperta sotto approvazione del corrispondente Consigliere, il quale è obbligato a comunicarlo al capoclan, anche a scelta avvenuta e carica assegnata.


4.4. Forgia dello Spirito: E’ la casta più meditativa del clan. Nata per volere di Re Elladan, è il ramo che si occupa di fortificarsi interiormente esaltando spiritualità dell’individuo a prescindere dalle proprie credenze: sotto sforzi prettamente differenti dal reparto militare, infatti, la Forgia dello Spirito allena principalmente questa parte di sé trovando la forza interiore prima che quella esteriore. Per le loro qualità di concentrazione e dedizione, i mezzelfi che ne fanno parte mostrano sovente particolare abilità nella preparazione di medicamenti, nelle fasciature su ferite superficiali, slogature o simili. Proprio per tale motivo non è affatto raro che si ritrovino a supportare l’Esercito Leggendario durante atti di belligeranza o colloqui puramente organizzativi e diplomatici, ove una parola riflessiva, calma e saggia può essere utile più di ogni altra cosa. Ma non tutti gli appartenenti alla Forgia assolvono a questi compiti, poiché di questa cerchia potrebbero far parte anche mezzelfi esternamente dediti a vere forme di magia e misticismo, che quindi trovano, in tale schiera, le migliori condizioni per alimentare le proprie virtù ed approfondire le loro conoscenze. Solitamente paiono più
introspettivi degli altri mezzelfi, ed al massimo si distinguono per l'aria serena che deriva loro dall'aver raggiunto un equilibrio tra se stessi e il mondo esterno.


1 – Sommo Spiritualista: E' colui che gestisce il ramo dei mezzelfi meditativi, indicato direttamente dal Consigliere dello Spirito, e scelto dal capoclan. E' colui che più si è contraddistinto in abilità mentali di autocontrollo, in caparbietà e grandezza d’animo, a lui spetta l’esercizio dei riti previsti dal clan ed è lui a venir spesso interrogato per dispensare buoni consigli. Le qualità annoverate potrebbero tuttavia riscontrarsi in più di un mezzelfo, e per tale motivo potrebbero essere nominati più Sommi Spiritualisti, ma il loro numero, per le indispensabili capacità richieste, sarà comunque assai inferiore rispetto al numero degli Accoliti dello Spirito.


2 – Accolito dello Spirito: Viene selezionato tra i Figli di Elladan per la capacità di concentrazione, la resistenza e la dedizione. Talvolta tali qualità coinvolgono e favoriscono atti manuali che, guidati dall'impegno convogliato nello sforzo creativo, risultano impareggiabili. Viene scelto dall’Iniziato degli Spiriti, sotto approvazione del suo diretto Consigliere, il quale è obbligato a comunicarlo al capoclan, anche a scelta avvenuta e carica assegnata.


4.5. Altre Cariche

Figlio di Elladan: E’ colui che è stato ritenuto degno di intraprendere la via dei Mezzelfi Leggendari, aspirando ad uno dei tre rami, secondo le proprie capacità e su consiglio dei più saggi.


Aspirante alla Leggenda: E' il novizio del clan, colui che viene ritenuto idoneo per far parte dei Figli di Elladan. Questi dovrà vivere a stretto contatto con i Mezzelfi Leggendari, apprendendo le loro abitudini e regole, finché non sarà ritenuto perfettamente idoneo. Questo ruolo viene affidato anche ai figli dei Mezzelfi Leggendari, che, all’età di 63 anni circa (7 umani), vengono iniziati alla cerchia. Viene così insegnato loro, dai genitori stessi in primis e dai confratelli poi, su cosa si basa il clan e quali sono i suoi scopi. Terminato questo periodo di insegnamento, essi vengono sottoposti ad una prova volta ad esaminare le loro potenzialità: qualora non dovessero superarla, hanno comunque la possibilità di riprovare fino a che non avranno le capacità necessarie alla riuscita. I Mezzelfi nati da incroci con razze differenti o con mezzelfi di altri clan sono sottoposti alle cure e responsabilità dei genitori fino al raggiungimento dell'età adeguata per decidere a quale clan unirsi.


Articolo 5


Il clan dei Mezzelfi Leggendari è basato su una semplice gerarchia, ritenuta al pari di una monarchia con senato alla cui vetta sta il capoclan, a cui spetta ogni decisione ultima. I Consiglieri hanno la possibilità di candidare i figli di Elladan alle cariche disponibili, a seconda delle abilità di ciascuno e delle necessità del momento del Clan. La decisione ultima spetta comunque al capoclan, le cui decisioni sono rispettate e seguite. In ogni caso il capoclan, e di conseguenza i suoi sottoposti, in qualità di rappresentante dell’ intero clan, riconosce l’autorità assoluta delle leggi lottiane e in nessun modo vi andrà contro o interferirà con la loro esplicazione, applicazione e svolgimento nei confronti di tutti i membri del clan stesso.


Articolo 6

- Massimale mente e forza (85/85 – 15/15)
- Araldica da cittadino Emerito in su
- Coerenza con l'anatomia mezzelfica
- Aspirazioni inerenti allo scopo del clan
- Caratteristiche fisiche basilari (*):
- Allineamento Neutrale.

(*) I bambini mezzelfi nati da unioni fra elementi del clan verranno automaticamente accolti come Aspiranti alla Leggenda malgrado potrebbero venir meno alle caratteristiche fisiche basilari. Diversamente i piccoli mezzelfi derivanti da differenti unioni verranno accolti temporaneamente, in attesa che dimostrino la loro volontà effettiva di farne parte.


Articolo 7

L’Erede di Elladan segue una discendenza di sangue, seppur lontana, di cui fa vanto e per la quale viene affermata la sua inamovibilità. Esistono tuttavia dei casi in cui esso può essere rimosso e sostituito dalla Seconda Forza Leggendaria, che rappresenta il primo candidato al comando del clan per via delle tradizioni e dell’esperienza che è riuscito a maturare in veste della sua carica. Il primo caso è costituito dall’abbandono volontario del Patriarca del suo ruolo. Sarà premura di quest’ultimo riunire il Supremo Consiglio e tutti i mezzelfi del clan che vogliano partecipare per ufficializzare la nuova nomina. Il secondo caso avviene per favore contrario di tutti i membri del Consiglio dei Grandi nei confronti del capoclan, ritenendolo inadeguato o dannoso ai fini dell’unità del clan stesso e del suo funzionamento. Quando ciò si verifica, è il Consiglio a rendere nota la scomunica del precedente Erede di Elladan eleggendo al suo posto o la Seconda Forza o uno dei Consiglieri favorito a maggioranza di voti dal Consiglio dei Grandi stesso. Il clan accetta il procedimento di Commissariamento, attraverso cui il senato dei Clan può, nelle sue proprie estensioni, valutare la rimozione di un capoclan e richiederne sostituzione.


Articolo 8

Ogni mezzelfo facente parte del clan dei Mezzelfi Leggendari deve innanzi tutto riconoscere l’autorità del capoclan. Per questo motivo è tenuto ad indicare il nome dell'Erede nella propria scheda dal momento in cui viene ammesso. Se non lo farà, verrà richiamato, e se non risponderà verrà ritenuto non idoneo ed espulso. Un membro qualunque del clan può essere richiamato dalla Seconda Forza Leggendaria e dai Consiglieri ad esclusione del capoclan. Spetta al capoclan la decisione di punire o espellere un qualsiasi membro che sia stato già richiamato o meno.
I reati punibili all’interno del clan sono:
- Mancato rispetto della Gerarchia
- Tradimento
- Omicidio di un confratello
- Furto ad un confratello
In ogni caso le leggi del clan hanno valore unicamente all’interno del clan stesso. E’ chiaro che, qualora un membro dovesse essere perseguito o perseguibile per ragioni esterne al clan, quest'ultimo si sottopone interamente al giudizio delle autorità del Granducato.



Articolo 9

9.1 Saluto


Il saluto del clan è "An I Aglar" che significa "Per la Gloria", insegnato dall’antico Elladan l’Immortale nella lingua elfica del Padre. Sta ad indicare la continua evoluzione dei Mezzelfi che mai si presentano uguali a sè stessi, volti a raggiungere ed ottenere sempre risultati migliori. E’ ritenuto obbligatorio utilizzare il saluto quando si incontra un membro del proprio clan e soprattutto davanti al capoclan, in occasioni ufficiali come incontri con altri clan o gilde. E’ possibile non utilizzare il saluto di clan in altre situazioni che non concernono con il clan stesso.

9.2 Sulle cariche del clan

Qualsiasi titolo nobiliare, onorifico o di mestiere attribuito alle gerarchie del clan e’ valido solo al suo stesso interno e in nessuna circostanza lo si deve intendere riconosciuto dal Granducato di Lot.


9.3 Tomo dei Riti

I) Investitura all’Erede: Il proclama del nuovo capoclan avviene per rituale non programmato che vede la presenza del Supremo Consiglio e degli altri mezzelfi. Malgrado non vi sia nulla di scritto, la tradizione vuole che nella prima parte del rito si tenga un discorso per il lutto morale della perdita del vecchio Erede di Elladan, e che nella seconda parte si festeggi l’investitura del nuovo capoclan.

II) Battesimo del ghiaccio e del fuoco: Quando un Aspirante alla Leggenda raggiunge la maturità di 100 anni, verrà sottoposto alla prova fisica, detta anche del fuoco, ed alla prova d’astuzia, detta anche del ghiaccio. Superate tali prove, nel rituale avverrà la nomina a Figlio di Elladan, che segnerà l’inizio dell’età adulta entro il clan.


9.3 Proprietà del clan


Per essere utilizzato/riconosciuto, ogni manufatto eventualmente creato dai membri del clan dovrà essere Certificato dalla Masseria del Granducato, o dalle Botteghe ufficializzate, in osservanza delle regole imposte dal Governo di Lot, nella specifica emanazione del Pratico di Governo.

9.4. Dimissioni


Ogni componente del clan è libero di dare le dimissioni, consegnandole al capoclan con almeno 3-4 giorni di anticipo prima di cancellare il nome del capoclan dalla scheda.
Torna in alto Andare in basso
http://moonsscythe.altervista.org/avatarA.html
Contenuto sponsorizzato





STATUTO DEL CLAN Empty
MessaggioTitolo: Re: STATUTO DEL CLAN   STATUTO DEL CLAN Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
STATUTO DEL CLAN
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» STORIA DEL CLAN

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Mezzelfi Leggendari di Extremelot :: Benvenuti fra i Leggendari-
Vai verso: